Questa potente tecnica viene direttamente dall’ipnosi conversazionale ed è utilizzata per mandare in  confusione qualcuno e poi “controllarlo”.

In che senso?

Quando entriamo in confusione il nostro cervello cerca immediatamente un “appiglio” o “via d’uscita” per capire che sta succedendo e non impazzire…

Questo appiglio può essere un informazione che ti vuole “inculcare” qualcuno convincendoti di qualcosa di cui normalmente non saresti d’accordo…

Questa tecnica infatti spesso viene usata in modo illecito da ipnotisti malvagi per derubarti.

Ecco un esempio di vita reale:

Stai camminando per la strada quando ti si avvicina uno strano individuo chiedendoti informazioni per trovare una via.

Ti porge una mappa in mano, la guardi, stranamente però non è una normale mappa cittadina: è un foglio pieno di scarabocchi confusionari.

Si crea quindi una piccola finestra di confusione che l’ipnotista esperto può sfruttare per sfilarti il portafoglio.

Ma perché ti dico questo?

Innanzitutto perché in questo modo puoi stare attento: se ti capita una situazione del genere la conosci e puoi anticiparla.

Secondariamente perché questa tecnica può essere usata in modo etico anche per la vendita in contesti in cui la gente è meno disposta ad ascoltare i venditori.

E’ il caso della vendita telefonica in cui la gente è stanca di ricevere truffe e quando hai una offerta onesta e vantaggiosa comunque incontri diffidenza.

Come fare quindi a creare un attimo di “confusione” ed interesse nel tuo prodotto?

Apri la chiamata con una frase “scioccante” che li spiazza, rompe cioè il loro schema predefinito che è “tu venditore mi vuoi truffare”.

Vediamo subito qualche esempio pratico.

Supponiamo che hai una agenzia matrimoniale e vuoi promuovere i tuoi servizi a dei single che però sono stanchi di avere sempre le solite fregature da altre agenzie.

Mentre le altre agenzie si affanneranno ad inviare mail con oggetti tipo: “trova la tua anima gemella” oppure “migliaia di single disponibili” tu invece potresti contattare questo gruppo di persone con un’email che ha come oggetto: “Forse non troverai mai l’amore della tua vita”

Un’email di questo tipo rompe il solito schema e si distingue dalla massa attirando l’attenzione del single che sicuramente andrà a leggere quello che hai da dire nel testo della mail … chi è che non aprirebbe una mail del genere?

Un’altra rottura dello schema al telefono è il caso in cui si chiama per fissare appuntamenti con clienti sconosciuti.

Oramai tutti noi siamo stanchi di ricevere telefonate da parte di chi vuole venderci qualcosa.

Allora cos fare?

Bisogna abbandonare lo schema della solita telefonata, e segui questa, che personalmente applico con successo garantito al 100%.

E dico 100% perché ti invito a farlo anche a Te, e vedrai che dopo 5/10 telefonate anche tu otterrai il 100%.

Eccoti il testo, che ti invito ad applicare e soprattutto a tenere per Te. Perché vedi io ti sto regalando questo Know how in quando mi hai dimostrato il tuo interesse, ma non si può regalare qualcosa a qualcuno se non ti dimostra vero interesse. E’ come fare un regalo non gradito, viene parcheggiato e dopo un po’ ricoperto da altri arrivi.

Ma eccoti la “Bomba”.

“Buongiorno mi chiamo Aurelio, Aurelio Vittorii, parlo personalmente con il Sig. XY vero?

  • La disturbo o ha un attimo di tempo in questo momento?
  • La chiamo perché posso farle guadagnare clienti, fatturato e denaro attraverso l’utilizzo di nuove conoscenze.
  • Il mio scopo è fissare un appuntamento con Lei Sig. XY, solo 20 minuti, se poi l’argomento sarà di suo interesse, sarà Lei a decidere di continuare, al contrario io me ne andrò.
  • In questa settimana però sono già tutto pieno, mentre la prossima ho ancora qualche spazio, Quando preferisce che ci incontriamo martedì o ……………..?”

E poi fissare l’appuntamento al giorno ed all’ora stabilita.

Di certo caro amico/a, la telefonata continua ancora con altri 3 passaggi ed altre 3 tecniche tra le quali la frase ipnotica ed il saluto motivante.  P.S. Questi argomenti li approfondiamo al Corso PNL Practitioner Advanced: 11-12-13 maggio/25-26-27maggio

… Però ti ho già dato un bellissimo approccio per rompere lo schema.

Un’altra rottura dello schema in situazioni in cui i venditori sono molto pressanti può essere la frase Non sono qui venderti niente, ma per aiutarti a fare la scelta migliore”.

In questo modo rompi lo schema del classico venditore che vuole guadagnare ad ogni costo e ti posizioni come l’amico che mette l’interesse del cliente al primo posto.

Il cliente si troverà spiazzato da questa frase e “riazzererà” il proprio schema comportandosi in modo diverso e anzi … aspettando un tuo input su come si deve comportare, perché lui non ha appigli e non ha mai vissuto una situazione del genere.

Usa questa tecnica con cautela e etica e i risultati si vedranno nel breve e nel lungo termine.